L’A.P.S.P. Fusconi Lombrici Renzi si è costituita il 1.05.2007 per effetto della fusione disposta dalla Regione Umbria degli Istituti Riuniti di Beneficenza e dell’Istituto Ricovero dei Vecchi E. Lombrici.

Negli II.R.B. erano state raggruppate in data 1.01.2006 oltre all’Ospedale Civile le seguenti opere pie:

Asilo Infantile
Orfanotrofio Fusconi
Orfanotrofio Renzi

L’Asilo Infantile istituito nel 1863 dalla Congregazione di Carità con il concorso del Municipio e dei cittadini aveva per scopo quello di “istruire ed educare i fanciulli di ambo i sessi”

L’Orfanotrofio maschile Fusconi istituito con disposizione testamentaria del 10.11.1914 dal Comm. Enrico Fusconi con la quale il benefattore disponeva erede la Congregazione di Carità ed usufruttuaria sua moglie Maria Franceschini. Quest’ultima per onorare la memoria del marito nominò erede universale la stessa Congregazione la quale venne in possesso dei beni nel 1935.

L’orfanotrofio aveva lo scopo di “provvedere gratuitamente secondo i propri mezzi al ricovero, al mantenimento, all’educazione morale e fisica ed istruzione agli orfani del Comune di Norcia.

L’Orfanotrofio femminile Renzi, istituito con disposizione testamentaria del nursino Carlo Renzi, morto il 25.06.1839. L’esecutore testamentario, il canonico Vittorio Cionci, ottenne il decreto di erezione in Ente Morale il 24.12.1864. L’Orfanotrofio ha lo scopo di “ricoverare, alimentare ed istruire le povere orfane di ambedue i genitori o di uno di essi, native della Città, in preferenza, o del Comune”.Storia del ricovero casa di riposo umbria

L’Istituto Ricovero dei Vecchi E. Lombrici  istituito con disposizione testamentaria del 30.12.1940 da Enrico Lombrici, con la quale il benefattore individuava quale erede l’Ente Comunale di Assistenza, allo scopo “di provvedere gratuitamente, secondo i propri mezzi, al ricovero, mantenimento e all’assistenza dei vecchi poveri, di ambo i sessi inabili al lavoro proficuo, in conformità dell’art. 2 del D.Lgs. del 19.11.1889 n. 6535 serie III, aventi il domicilio di soccorso nel Comune di Norcia e che non abbiano parenti tenuti, per legge, a provvedere alla loro vita ed in grado di farlo”.