DONA UN TUO CONTRIBUTO PER L’ASP “FUSCONI LOMBRICI RENZI” DI NORCIA

A seguito dei ben noti eventi sismici del 2016, la Residenza Protetta per anziani dell’Asp (azienda
pubblica di servizi alla persona) “Fusconi Lombrici Renzi” di Norcia è stata gravemente danneggiata
ed è stata costretta a chiudere la sua attività.
La maggior parte del patrimonio immobiliare di Norcia di cui l’Asp è proprietaria è risultato
danneggiato, per cui dal 30 ottobre 2016 è venuta a mancare quella che risultava essere una
importante fonte di reddito che permetteva all’azienda di autosostenersi e sostenere l’attività
primaria di assistenza agli anziani.
Nella situazione di emergenza gli ospiti sono stati trasferiti presso l’istituto “S. Stefano” di Foligno,
a circa 60 km, dove si trovano attualmente grazie ad una convenzione con la Asl e con il centro
ospitante, in virtù della quale viene impiegato in blocco il personale dell’azienda per la cura dei
nostri ospiti.
L’azienda, in questo modo, ha scelto di non mettere in mobilità il personale, ma di preservarlo per
custodire quel know-how costruito in decenni di attività di altissima qualità, per farsi trovare pronta
alla ripartenza nel momento del ritorno alla sede di Norcia e per evitare la dispersione dei
lavoratori con le loro famiglie, che avrebbero potuto trovare un futuro fuori Norcia e quindi
abbandonare il territorio.
Oggi l’azienda sta sostenendo un importante sforzo, sia operativo che economico/finanziario per
cercare di non perdere la sua identità ed evitare la dispersione dei lavoratori con le loro famiglie,
ritenendolo un investimento per farsi trovare pronta nel momento del ritorno alla sede di Norcia.
Nel frattempo l’equilibrio di bilancio dell’Asp, e dunque la conseguente continuità amministrativa,
viene garantito grazie a risorse e fondi accantonati nei bilanci degli scorsi anni, i quali però
risultano oramai utilizzati per la quasi totalità.

In questo momento si sta concretizzando la delocalizzazione della Residenza Protetta a Norcia, in
una struttura da costruire vicino alla struttura danneggiata, grazie ad una importante donazione
privata, mentre i fondi pubblici per la ricostruzione sono già stati stanziati.
Ci vorrà qualche anno per la ricostruzione e qualche mese per il concretizzarsi della
delocalizzazione a Norcia; nel frattempo, l’ente ha necessità di trovare delle risorse ulteriori per
garantire la continuità amministrativa e gestionale, sia per il mantenimento dei servizi di assistenza
per gli anziani nell’attuale sede di Foligno che per sopperire alle carenze dovute ai mancati introiti
derivanti dal patrimonio immobiliare danneggiato attualmente indisponibile.
Qualora vogliate contribuire, di seguito si riportano i dati per eventuali donazioni:

IBAN: IT97F0570438580000000197100
CAUSALE: Donazione

Ringraziando per l’attenzione, si porgono i più cordiali saluti.
Il Presidente
Dott. Claudio Millefiorini

 

stampa la lettera originale :

richiesta donazioni apsp norcia